Fare un investimento sicuro: l’oro è ancora una scelta vantaggiosa?

Fare un investimento sicuro: l’oro è ancora una scelta vantaggiosa?

Fare un investimento sicuro: l’oro è ancora una scelta vantaggiosa?

Nel precedente articolo, abbiamo visto l’importanza di sapersi orientare correttamente in questo nuovo scenario di mercato finanziario e prendere in considerazione nuove soluzioni d’investimento.

Per non correre rischi, diventa fondamentale valutare forme di investimenti che siano decorrelati quanto più possibile dall’andamento del mercato.

Sai cosa vuol dire investimento correlato o decorrelato? Vediamolo insieme!

(fonte il Sole24ore)

In questo contesto, l’oro riveste ancora notevole importanza e l’andamento della sua quotazione è di grande interesse per la maggior parte degli investitori. L’oro è infatti considerato un bene rifugio, ovvero un investimento sicuro in un clima di incertezze finanziarie.

L’oro è la prima soluzione contro l’inflazione e la perdita di valore del denaro nel tempo. L’incertezza sugli sviluppi politici e sulle politiche economiche stimola la domanda di oro come bene rifugio.

Analisi recenti di mercato, hanno evidenziato che l’oro continua a godere del favore degli investitori, registrando continui flussi positivi.

(fonte ETF Securities – 28 febbraio 2017)

 

 

 

“Gli afflussi nell’oro hanno raggiunto il massimo delle ultime 30 settimane, per un totale di 192,1 mio di USD la scorsa settimana” ha affermato Massimo Siano, Executive Director – Head of Southern Europe di ETF Securitis.

 

 

 

 

Cosa significa questo? Che nell’attuale situazione che vede le principali economie mondiali deboli e in difficoltà, l’oro torna di moda come forma di investimento vantaggioso e viene ricercato da parte degli investitori quale bene rifugio più adatto a conservare il proprio valore nel tempo contro la svalutazione monetaria.

Pertanto, in caso di incertezze o crisi economiche e, più in generale, di perdita di valore della valuta, l’oro diventa l’obiettivo numero uno per la gestione di investimenti finanziari sicuri e redditizi.

Investire in Oro: 2 possibili strade da seguire

Per investire in oro, puoi scegliere tra due diversi strumenti di investimento. 

1. Investire in oro fisico

La scelta di investire in oro fisico ricade sostanzialmente su due strade: monete d’oro e lingotti di investimento. Tieni presente che investire in oro fisico non ha nulla a che vedere con l’investire in gioielli e similari per un motivo molto semplice: il costo di un gioiello non è dato esclusivamente dal valore di oro puro che contiene ma tiene conto dei costi relativi alla lavorazione, al marchio ed alla pubblicità.

1.1 Monete d’oro da investimento

Il prezzo di mercato di una moneta d’oro da investimento è definito da 3 fattori: prezzo dell’oro (ad oggi) , grammi di oro puro contenuti nella moneta, spread (costo applicato dal rivenditore per il suo guadagno). Non sempre le monete d’oro da investimento sono pure al 100%, ma spesso sono composte da oro e altri metalli. Quando questo accade, si dice che l’oro è in lega con altri metalli e la sua purezza (ovvero il contenuto di oro puro presente) viene misurata in carati o millesimi. L’oro puro viene definito con 999,9 millesimi.

Esempio: se i millesimi della tua moneta sono 900, significa che la moneta non è composta solo da oro puro ma da una mescolanza di metalli.

1.2 Lingotti

Un altro modo per investire in oro fisico è mediante l’acquisto di lingotti d’oro: solitamente i lingotti sono con 999,9 millesimi di oro, quindi non sono mescolati con altri metalli ma sono tutti di oro puro. I lingotti d’oro esistono in svariate misure: dalle barre di 12 Kg che valgono decine di migliaia di euro ai lingotti di pochi grammi come 10 o 20 grammi. In questo modo, anche l’investimento in lingotti d’oro diventa alla portata di tutti.

2. Investire in oro finanziario

L’investimento in oro finanziario (strumenti: Etc o Etf sull’oro, Future sull’oro, Opzioni sull’oro, Azioni di società minerarie) è un tipo di investimento che ti permette di essere esposto al prezzo dell’oro fisico (quindi guadagnare o perdere a seconda dell’andamento del prezzo dell’oro fisico) ma senza doverne acquistare. Da questo punto di vista, è una forma di investimento più comoda ma comporta dei rischi aggiuntivi: oltre a quelli tipici dello strumento che si sceglie, si può incorrere nel rischio di insolvenza dell’emittente.

Per conoscere l’argomento più in dettaglio contattami per una consulenza finanziaria.

Daniela Garoia – Consulente finanziario

Comments are closed.