Nuove Forme di Investimento per Portafogli Orientati al Reddito

Nuove Forme di Investimento per Portafogli Orientati al Reddito

Nuove forme di investimento inserite in una corretta pianificazione finanziaria ci consentono di ottenere portafogli orientati al reddito anche in un’epoca come questa in cui risulta difficile ottenere rendimento.

Sappiamo,  infatti,  che le politiche di quantitative easing (immissione di liquidità e acquisto di titoli obbligazionari) e il mantenimento di tassi di interesse bassissimi attuate dalle Banche Centrali, per sostenere la crescita economica dopo la crisi del 2008, hanno spinto i rendimenti dei titoli di stato e delle obbligazioni su livelli prossimi allo zero e negativi.

I mercati azionari hanno raggiunto livelli elevati e possono dare ancora rendimenti interessanti ma sappiamo che risulta importante mantenere una corretta esposizione azionaria sulla base della propria tolleranza al rischio.

Diventa quindi importante diversificare.

I risparmiatori possono ottenere una elevata diversificazione e un rendimento vantaggioso dai propri risparmi e investimenti, allargando i propri orizzonti e iniziando a conoscere nuove forme di investimento.

Quale soluzione di investimento adottare per ottenere ancora rendimento e proteggere i propri risparmi?

 

nuove forme di investimento

Nuove forme di investimento: in cosa consistono?

Possiamo beneficiare di una vasta ed eterogenea selezione di strumenti alternativi che possono offrire rendimenti appetibili e interessanti. Inoltre, molte di queste forme di investimento sono anche scarsamente correlate con obbligazioni e azioni, perciò proteggono il capitale nel caso in cui obbligazioni ed azioni scendano di prezzo.

Ecco di quali strumenti parliamo:

  • obbligazioni dei mercati emergenti;
  • titoli high yield;
  • strategie absolute return;
  • private equity;
  • prestiti societari;
  • titoli insurance-linked;
  • infrastrutture;
  • prestiti peer to peer.

nuove forme di investimento

I vantaggi delle Nuove Forme di Investimento

Il principale punto a favore di queste nuove forme di investimento è legato alla presenza di vantaggi intrinseci che vanno oltre il “semplice” aspetto del rendimento.

Vediamone alcuni per capire meglio di cosa si tratta.

1 – I Prestiti Societari

prestiti societari offrono rendimenti più alti durante le fasi di rialzo dei tassi di interesse. Il motivo è legato al fatto che non si tratta di strumenti a reddito fisso ma di titoli che staccano cedole a tasso variabile. In cosa si traduce tutto ciò? Nel fatto che l’investitore percepisce maggiore reddito all’aumentare dei rendimenti.

Ad esempio: sempre con l’occhio attento a cosa succede ogni giorno sul mercato finanziario, la Federal Reserve ha già aumentato i tassi d’interesse 2 volte. E questo è sicuramente un aspetto da tenere sempre più in considerazione nella costruzione di un portafoglio income.

2 – I Titoli Insurance-Linked

Ecco il loro vantaggio: offrono agli investitori un premio regolare in caso di assunzione di una parte del rischio di perdite associato a eventi specifici (es.: danni agli immobili causati da catastrofi naturali come gli uragani, ecc.).

Perché rappresenta un vantaggio?

Queste obbligazioni hanno un andamento molto regolare e perdono valore momentaneamente solo nel caso in cui si verifichi l’evento negativo, tale flessione non è collegata in alcun modo all’andamento dei mercati finanziari dal momento che i disastri naturali non sono correlati con le recessioni economiche. Questo consente un’ottima diversificazione e protegge il capitale nei momenti di crisi sul mercato finanziario.

 

3 – Le Infrastrutture

Le infrastrutture sono oggetto di interesse perché offrono rendimenti decorrelati dai mercati obbligazionari e azionari. Pertanto, i loro flussi di cassa tendono a non subire cambiamenti significativi per effetto delle prospettive economiche.

In questo settore, un’area di notevole interesse è rappresentata dalle infrastrutture legate a fonti rinnovabili sulle quali i governi di tutto il mondo stanno cercando di aumentare gli investimenti.

4 – Prestiti Peer-to-Peer

Sono una tipologia di investimento che consente di prestare denaro a piccole imprese o a singoli. Sono gestiti da società specializzate in peer-to-peer lending che gestiscono piattaforme online per mettere in contatto i potenziali prestatori con i contraenti.

Qual’è l’aspetto innovativo? La novità risiede nel fatto che il guadagno degli operatori è legato alla commissione addebitata per il servizio offerto (e non al margine di interesse come avviene invece per le banche).

E dal punto di vista dei prestatori? I rendimenti sono appetibili soprattutto in un contesto caratterizzato da bassi tassi di interesse.

E per quanto riguarda i rischi?

Non possiamo negare che anche queste nuove forme di investimento non comportino dei rischi specifici. Ad esempio, le obbligazioni dei mercati emergenti possono essere molto volatili. Così come le infrastrutture sono fortemente illiquide.

nuove forme di investimento

Cosa fare allora?

La migliore strategia per costruire redditizi Portafogli orientati al Reddito è quella di diversificare l’investimento attraverso l’utilizzo di un ampio ventaglio di strumenti alternativi, concentrandosi sulle migliori opportunità offerte da questi strumenti. Sempre con l’obiettivo di massimizzare il rendimento e minimizzare il rischio.

In questi casi la soluzione ideale è affidarsi alla consulenza di un esperto che vi offra un servizio di consulenza finanziaria che studi ad hoc la vostra situazione per individuare la soluzione di investimento più adatta alle vostre necessità.

Daniela Garoia – Consulente finanziario

Comments are closed.